116.000 aziende associate, un solo Consorzio Unitario di Garanzia.

ACT: LA NUOVA COMBINAZIONE

20 giugno 2022
Si è tenuto lo scorso 26 maggio a Bologna l’evento “ACT: la nuova combinazione” nella favolosa cornice del MAST. a Bologna alla presenza di oltre 200 invitati e più di 250 collegamenti streaming.
I lavori sono stati aperti dal Presidente Fabio Petri il quale ha sottolineato l’importanza di essere finalmente in presenza a due anni dalla fusione: ”Avremmo voluto farlo molto prima, perché l’operazione di cui i due grandi confidi sono stati protagonisti, che non ha ancora eguali nel settore a livello nazionale, richiedeva fin da subito una condivisione profonda con i nostri stakeholder degli obiettivi, degli approcci e della visione con cui è stata affrontata. 
Ma la pandemia, tra i tanti disagi che ha creato, ha anche imposto una modalità di gestione delle relazioni incompatibile con occasioni come questa, e siamo stati costretti a rimandare a tempi migliori il momento del confronto.
Ora che finalmente si è presentata la possibilità, non abbiamo frapposto ulteriori indugi nel promuoverlo.”
(leggi qui la Relazione introduttiva del Presidente)
 
Dopo il Presidente Petri è stata la volta del Presidente della CCIAA di Bologna Valerio Veronesi:
 
“E’ tempo di osare perché i nostri artigiani ce lo chiedono. Cosa vuol dire la parola investire? Investire significa scegliere una direzione ed è quello che tutti gli imprenditori fanno. Essi scelgono una direzione, la quale li porterà ad avere un futuro per i loro figli, per tutto il nostro territorio e l’unico strumento è il credito.”
Tra gli invitati all’evento ACT: LA NUOVA COMBINAZIONE c’era anche Dario Costantini, Presidente della CNA Nazionale, intervenuto da remoto.
“Riprendendo il discorso dell’amico Valerio Veronesi, se vado a googlare la parola “credito” i termini che escono sono fiducia, stima e prestigio. Questi sono tutti aggettivi che possono descrivere i rapporti tra Confartigianato e CNA nazionale. Andremo avanti con la massima collaborazione a sostenere esempi vincenti come quello che oggi Fabio (Fabio Petri, Presidente ACT ndr) ha presentato”
Successivamente è stato il turno di Marco Granelli, Presidente Confartigianato Nazionale, il quale ha espresso parole di stima verso Artigiancredito.
“Parlando di Artigiancredito credo rappresenti una delle prime esperienze del sistema Confidi di matrice artigiana, che attraverso progressive fusioni di Confidi territoriali, si è unita in un’unica, grande e solida struttura, la quale supporta le piccole imprese nell’accesso al credito.”
Dopo gli interventi dei singoli ospiti si sono svolte anche due tavole rotonde.
Nella prima è stato affrontato il tema della nuova programmazione regionale e del ruolo di Artigiancredito, alla quale hanno partecipato Fabio Petri (Presidente ACT), Vincenzo Colla (Assessore della Regione Emilia-Romagna) e Leonardo Marras (Assessore della Regione Toscana)
Nella seconda è stato affrontato il tema dell’evoluzione tecnologica nel credito alle MPMI alla quale hanno partecipato Paolo Pasqualetti (Direttore Generale ACT), Roberto Nicastro (Presidente Banca AideXa), Simone Capecchi (Director Finance Market CRIF) e Paolo Gianturco (Business Operations & FinTech Leader Deloitte)
L’evento si è poi concluso con un aperitivo conviviale nella meravigliosa cornice della terrazza del MAST..

DSC06964.jpg

DSC07042.jpg

DSC07092-Modifica.jpg

DSC07142.jpg

DSC07184.jpg

DSC07369.jpg

DSC07558.jpg

DSC07757.jpg

DSC07922.jpg

DSC07930.jpg
 
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni